Pordenone Blues Festival Christmas Live

Pordenone Blues Festival Christmas

Pordenone Blues Festival Christmas

Piazza XX Settembre, Pordenone

Venerdì 29 Dicembre

dalle 19:45

Pordenone Blues Festival Christmas Live, una serata dedicata alla grande musica con alcuni dei più grandi protagonisti della scena blues italiana.

Accompagnati da un House Band d’eccezione, Matteo Titotto – chitarra, Andrea Pivetta – batteria e Luca Dell’Aquila – basso, si alterneranno sul palco: Stefano Zabeo, Paolo Bacco, Paolo “Doc Love” Mizzau, Alice Violato, Gianni Massarutto, Andrea “Roger” Mizzau, Luca Grizzo, Alberto Celia.

• Alice Violato e Paolo Bacco: sono la parte più rappresentativa de The Twisters, band contaminata da blues, funky e soul con tre dischi all’attivo e dodici anni di storia, durante i quali hanno partecipato a numerosi festival di settore sia in Italia che all’estero.

• Stefano Zabeo: musicista storico del blues italiano con un’instancabile attività concertistica condotta in tutta la penisola, tanto da essere convocato più volte in quasi tutti i festival maggiori e minori svoltisi in Italia. Parallelamente collabora con quasi tutti i bluesman italiani ma soprattutto con Guido Toffoletti per il quale ha svolto il ruolo di chitarrista in concerto, e di arrangiatore, session-man e produttore artistico in studio di registrazione. In questo ambito ha partecipato a numerose attività discografiche e live con artisti del calibro di Alexis Korner, Jorma Kaukonen, Mick Taylor, Ian Stewart, Zoot Money, Paul Jones e James Cotton.

• Paolo “Doc Love” Mizzau: musicista pordenonese, calca da più di quarant’anni palchi nazionali e internazionali, sia con la propria formazione The Doctor Love Band, sia con varie collaborazioni (Herbie Goins, Ronnie Jones, Vincent Williams, Wendy Lewis, Bob Margolin, Ian Siegal Berry, Nathaniel Peterson, ecc.). Al suo attivo molte sedute di registrazione uscite in cd sia a suo nome sia di altri artisti.

• Gianni Massarutto: da più di venti anni uno dei protagonisti dell’armonica nell’ambito del blues elettrico e acustico con diverse formazioni. Gianni suona un’incredibile serie di armoniche, compresa la rara armonica bassa, delle quali è appassionato collezionista e riparatore. Eclettico e curioso, i suoi interessi verso l’esplorazione di nuovi linguaggi per il suo strumento l’hanno portato a collaborare con musicisti della scena rock come Tre Allegri Ragazzi Morti e Jimi Barbiani e jazz come Massimo De Mattia, Mauro Ottolini e Claudio Cojaniz.

• Andrea “Roger” Mizzau: musicista di Pordenone è stato uno dei protagonisti del movimento The Great Complotto” il più importante movimento punk indipendente italiano. Con centinaia di concerti alle spalle passando dal rock, al punk, alla new wave, alla dance e al blues ha militato in svariate band come i Sexy Angels, con il quale cha inciso cinque dischi, Rebo Zulu e i Blues Heads con il quale ha a condiviso il palco con artisti come John Mayall, B.B. King, Robert Plant, Lucky Peterson e molti altri

• Luca Grizzo: Percussionista e cantante dallo stile molto personale. Fa parte della prestigiosa Zerorchestra e ha collaborato con artisti come NION Orchestra, Massimo De Mattia, Claudio Cojaniz, Barbara Errico, Quartetto Desueto, Racli, Mikiri+3, Griz&Fizz, Capitan Jive, Abbey Town Jazz Orchestra e altri musicisti di fama nazionale ed internazionale.

[VIDEO] Charlie Musselwhite, Pete Brown, Izor & Pandolfi

23 luglio 2017. Sul palco del 26° Pordenone Blues Festival sono saliti Greg Izor & Marco Pandolfi, Pete Brown and Friends e Charlie Musselwhite.

Rassegna stampa – 23 luglio 2017

Il Gazzettino (ed. Pordenone), 23 luglio 2017

«PORDENONE BLUES FESTIVAL Grande festa finale in musica al Parco San Valentino»

Il Popolo, 23 luglio 2017

«Incontri, visite, musica e teatro. Ultimi scampoli di un ricco programma per il Pordenone Blues Festival»

Messaggero Veneto (ed. Pordenone), 23 luglio 2017

«Grande chiusura per il festival blues»

messaggeroveneto.gelocal.it/pordenone/cronaca/2017/07/23/news/grande-chiusura-per-il-festival-blues-1.15650886

fvgNews, 23 luglio 2017

«Pordenone Blues Festival 2017: Charlie Musselwhite»

www.fvgnews.net/view.php?t=e&k=26188

Friuli Online, 23 luglio 2017

«Blues al Parco San Valentino»

Blues al Parco San Valentino

QB QuantoBasta, 23 luglio 2017

«Amanti del country blues a Pordenone c’è Charlie Musselwhite»

www.qbquantobasta.it/eventi/6129-amanti-del-country-blues-a-pordenone-c-e-charlie-musselwhite

[VIDEO] Slydigs, Inglorious e Morcheeba

Morcheeba

22 luglio 2017: sesta serata del 26° Pordenone Blues Festival, con i concerti di Slydigs, Inglorious e Morcheeba.

Rassegna stampa – 22 luglio 2017

Messaggero Veneto, 22 luglio 2017

«Concerto a Pordenone per il Blues festival, stasera i Morcheeba»

Messaggero Veneto - Morcheeba

Il Gazzettino (ed. Pordenone), 22 luglio 2017

«I “Giovedì” e il Blues rilanciano il centro»

Il Gazzettino (ed. Pordenone), 22 luglio 2017

«Al Parco San Valentino è l’ora dei Morcheeba»

Il Gazzettino (ed. Pordenone), 22 luglio 2017

«Al Blues Festival vietate le bottiglie»

fvgNews, 22 luglio 2017

«Pete Brown e Charlie Musselwhite chiudono Pordenone Blues Festival 2017»

www.fvgnews.net/view.php?t=n&k=22238

Pordenone Oggi, 22 luglio 2017

«Pordenone Blues Festival, gran sabato al Parco San Valentino»

Pordenone Blues Festival, gran sabato al parco San Valentino

Friuli Online, 22 luglio 2017

«Il Blues Festival oggi è al centro dell’Estate in città»

Il Blues Festival oggi è al centro dell’Estate in città

Come contattarci

Per contattarci, vi preghiamo di utilizzare l’email info@pordenonebluesfestival.it o di utilizzare il modulo nella pagina CONTATTI. Grazie!

[VIDEO] Mud Slide Dan e Ana Popovic

21 luglio 2017. Quinta giornata del 26° Pordenone Blues Festival.
6° edizione del Blues, Food, Wine and More, 4° Guitar Show, e concerti di Mud Slide Dan alias Daniele Gigli, Ana Popovic.

[VIDEO] Blues On the Road 2017

20 Luglio 2017. Blues On the Road: 15 concerti in 15 posti diversi nei locali del centro città in una grande festa collettiva.

Rassegna stampa – 21 luglio 2017

Il Gazzettino (ed. Pordenone), 21 luglio 2017

«La serba Ana Popovic signora della chitarra»

Il Gazzettino

Il Mattino di Padova, 21 luglio 2017

«Le corde che hanno cambiato il rock»

Il Mattino di Padova

Il Sole 24 Ore, 21 luglio 2017

«Torna Sting, poi Marilyn Manson e tanta black music»

www.ilsole24ore.com/art/cultura/2017-07-18/torna-sting-poi-marilyn-manson-e-tanta-black-music-182005.shtml?uuid=AE263LzB

E in questo senso si segnala il tour dei Morcheeba, gruppo trip hop noto al grande pubblico per «Rome wasn’t built in a day» che il 24 luglio si esibirà al Circolo Magnolia di Segrate, mentre il 22 luglio sarà ospite clou del Pordenone Blues Festival, dove è di scena anche il grande armonicista Charlie Musselwhite (23 luglio)

Io Donna, 21 luglio 2017

«Skye dei Morcheeba in tour con marito e figli: “Musica e famiglia sono la stessa cosa”»

www.iodonna.it/personaggi/interviste-gallery/2017/07/21/skye-dei-morcheeba-tour-con-marito-e-figli-musica-e-famiglia-sono-la-stessa-cosa/

Il Sussidiario, 21 luglio 2017

«STEVE WINWOOD/ Pordenone Blues Festival: “Noi facciamo musica vintage”»

www.ilsussidiario.net/News/Musica-e-concerti/2017/7/21/STEVE-WINWOOD-Pordenone-Blues-Festival-Noi-facciamo-musica-vintage-/774666/

Forlìtoday, 21 luglio 2017

«Due collezionisti forlivesi mettono in mostra la più grande collezione di chitarre elettriche Fender»

www.forlitoday.it/cronaca/due-collezionisti-forlivesi-mettono-in-mostra-la-piu-grande-collezione-di-chitarre-elettriche-fender.html

Diario di Pordenone, 21 luglio 2017

«Pordenone Blues Festival, vietati contenitori in vetro e lattine»

pordenone.diariodelweb.it/pordenone/articolo/?nid=20170721_433672

Messaggero Veneto, 21 luglio 2017

«Al parco San Valentino, dalle 17.30 fino a notte, Pordenone Blues Festival propone musica dal vivo, dj set, divertimento e cibo da strada internazionale.»

Il Mattino di Padova, La Tribuna di Treviso, Corriere delle Alpi, La Nuova di Venezia e Mestre, 21 luglio 2017

«Le corde che hanno cambiato il rock»

[VIDEO] Mostra Fender Vintage

Flavio Camorani presenta al Pordenone Blues Festival la sua “Fender Vintage Collection“, mostra itinerante che ripercorre il periodo d’oro della Fender mostrando tutti i modelli di strumenti elettrici ed amplificatori costruiti dal 1951 al 1974, anno della sua cessione ad altra società.

X