Giovedì 23 Agosto 2012

Convento di San Francesco
Piazza della Motta, Pordenone

Ore 16.00

BLUES, FOOD & WINE – LA MUSICA DELLA TERRA

Se il blues è musica della terra, che viene dall’anima e “dalla pancia”, perché non condire il festival con un evento dedicato ai prodotti della terra? Per la prima volta “Blues food & wine”, al Chiostro di San Francesco dal pomeriggio e finché ci sono le stelle, per ascoltare l’anima della terra nei suoi prodotti tipici e chiacchierare con i produttori sorseggiando vini musicali.

Potrete gustare i “vini blues” di:

  • Antonutti – Colloredo di Prato;
  • Borgo delle Oche – Valvasone;
  • Le Monde – Prata di Pordenone;
  • Pitars – San Martino al Tagliamento;
  • Quinta della Luna – San Quirino;
  • San Simone – Porcia;
  • Tenute Tomasella – Mansuè;
  • Vicentini Orgnani – Valeriano;
  • Vistorta – Conte Brandolini – Vistorta di Sacile

e incuriosire i vostri palati con leccornie di produttori artigiani a Km 0 come:

  • Dolomia acqua minerale naturale – Cimolais;
  • la birra BEFeD Brew Pub di Aviano;
  • Orto in città – Pordenone;
  • Ecomuseo delle acque con il pan di sorc – Gemona del Friuli;
  • F.lli Martin con il prosciutto Doc Dall’Ava – Pordenone;
  • Casale Cjanor con il pestàt ed altri prodotti tipici – Fagagn;
  • Faleschini Luigi con il radic di mont – Pontebba;
  • Consorzio Figo Moro di Caneva;
  • Latteria di Palse – Porcia;
  • Consorzio del Montasio – Codroipo;
  • i salumi dell’Az. Ag. Bertin Doriana – Travesio;
  • la pitina di Filippo Bier – Cavasso;
  • Divti Quarta Gamma con spremuta di mele – Spilimbergo;
  • Gelateria Montereale gelato & Biscotto – Pordenone;
  • Olio Dei Dogi – Fiaschetti di Caneva.

Tutti i prodotti ed i vini saranno disponibili, se vorrete fare una spesa-blues.

Ore 17.00

Per i bambini: laboratorio “Musica in cucina”: suonare a naso e a orecchio.

A cura di Slow Food di Pordenone e provincia, Questioni di Gusto, Uovosodo e con Luca Grizzo
Info: info@pordenonebluesfestival.it   www.slowfoodfvg.it

Anche in caso di pioggia

Dalle ore 17.00

IL CINEMA INCONTRA IL BLUES

ANTONE’S: HOME OF THE BLUES

Prima visione nazionale

In collaborazione con Cinema Zero.

Proiezione del film nell’ambito della rassegna Visioni Sonore.
Protagonista un film mai visto in Italia, una vera chicca per gli amanti del genere: Antone’s: Home of the Blues di Dan Karlok (USA, 2004), che sarà proiettato nella chiesa del Chiostro sarà proiettato in rotazione nella chiesa del Chiostro dalle 17.00 alle 24.00.
Si tratta di un documentario che alterna rare interviste a riprese inedite delle performance dei più grandi bluesman esibitisi nello storico bar/club texano “tempio” della musica blues: BB King, Willie Nelson, Billy Gibbons, Buddy Guy, Joe Ely, Marcia Ball e Kim Wilson i protagonisti.

Ore 18.45

INCONTRO CON L’AUTORE

SONGSTER, COSMOGRAFIA DI UN VAGABONDO

di Alessandro Angeli – “Il viaggio di un vagabondo sulla strada del blues”

A cura di Edizioni L’Omino Rosso

Un racconto sulla condizione degli afroamericani, le radici della musica nera e l’importanza di una tradizione orale che nel racconto di Bunny, il protagonista, si contrappone all’avvento della modernità. Vi si trova il leitmotiv del viaggio alla ricerca della fortuna, impersonato da Abel, allievo di un grande bluesman e possessore di quell’etica del vagabondo, vero testamento dello status del blues. Vanno intesi in questo senso i riferimenti testuali ai grandi maestri del genere “rurale”: Skip James, Blind Willie Mc Tell, Furry Lewis. Dal punto di vista storico il romanzo si situa agli inizi del Novecento, affrontando tutte quelle dinamiche che precedettero il secondo conflitto mondiale: la situazione razziale, l’avvento del Ku Klux Klan, la grande depressione. Nel racconto orale di Bunny risiede la memoria e la salvezza non solo di Ruth e Abel, ma quella di un intero popolo che ha cantato il dolore nel blues.

Alessandro Angeli è nato a Roma nel 1972 e vive a Grosseto. Ha pubblicato Maginot, fotogenesi di un romanzo (Edizioni Controluce 2008), La lingua dei fossi. Miseria e orgoglio di un fuorilegge (Besa 2010) e I ragni in testa (Besa 2011).

Dalle ore 19.00

ESIBIZIONI BLUES A SORPRESA

Anche in caso di pioggia