Arriva a Pordenone il più grande Museo Fender viaggiante del mondo

Museo Fender Vintage

Il Museo Fender Vintage in esposizione al Pordenone Blues Festival dal 17 al 22 luglio 2017

Era il 1950 quando per la prima volta comparve una chitarra elettrica in un negozio di strumenti musicali: quella data segnò l’inizio della musica moderna. A generarla fu il rivoluzionario Leo Fender, fondatore dello storico marchio Fender con sede in California: la sua innovazione fu di creare strumenti semplici e pratici, funzionali a tutti i musicisti. Sinonimo di qualità, ecletticità ed artigianalità, la Fender Factory divenne leader mondiale della musica, creando strumenti musicali tuttora in uso; produsse la prima chitarra elettrica e il primo basso elettrico della storia. Il Fender Museum ripercorre il periodo d’oro della Fender mostrando tutti i modelli di strumenti elettrici ed amplificatori costruiti dal 1951 al 1974, anno della sua cessione ad altra società. Cataloghi, manifesti, documenti, memorabilia e fotografie originali dell’epoca corredano e donano valore aggiunto al Fender Vintage Museum. Un viaggio imperdibile all’interno della storia della musica rivolto a tutti gli appassionati, un viaggio di colori, profumi, vibrazioni ed emozioni anche ad occhi chiusi.

Collezione privata di Flavio Camorani e Michela Taioli

Evento sostenuto da Crédit Agricole FriulAdria

Orari
lunedì 17: dalle ore 19:00 alle 21:30
martedì 18 – mercoledì 19 – venerdì 21: dalle ore 10:00/13.30 – 15:00/22:00;
giovedì 20: dalle ore 10:00/13:30 – 14:30/23:00;
sabato 22: dalle ore 10:00 fino alle ore 21:00 orario continuato.

Ingresso gratuito

X